Festival ed eventi in Ghana

Akwasidae fra gli Ashanti del Ghana (regione di Kumasi)

Nel calendario degli Ashanti alcune date vengono celebrate con grandiose cerimonie nel palazzo reale, cui partecipano centinaia di persone in costumi tradizionali. Dopo riti di libagione sui troni degli antichi re, organizzati in sale inaccessibili ai non iniziati, ecco la grande celebrazione di gioia.
Sotto un ombrello di panni colorati siede il re vestito di tessuti vivaci e con indosso antichi gioielli d’oro massiccio (i gioielli e le maschere in oro Ashanti fanno parte dei capolavori dell’arte africana). Davanti al monarca si apre uno stretto corridoio formato da portatori di spade e custodi di coltelli rituali, guardiani armati di fucili ad avancarica, dignitari con ventagli di piume di struzzo. Ai lati del re siedono gli anziani e i consiglieri sotto l’autorità del “porta parola”, il linguista regale, che tiene in mano i simboli del potere ricoperti d’oro. Mentre i cortigiani offrono i propri doni, i griot o cantastorie recitano la storia dinastica dei re Ashanti. Suonatori di tamburi e di trombe d’avorio scandiscono il ritmo della celebrazione. Danzatrici corpulente, avvolte in tessuti rosso sgargiante, eseguono danze tradizionali caratterizzate da un’alternanza di movimenti delicati e di spostamenti rapidi da una parte all’altra della scena. La regina madre si unisce alla festa accompagnata dalla sua corte, tutta composta da donne. Le guide di TransAfrica, esperti conoscitori dei luoghi e delle culture saranno lieti di condividere con voi tutte le loro conoscenze permettendovi di vivere appieno questa sorprendente cerimonia !

Viaggio In Ghana,Togo, Benin: festival e tradizioni

Funerali ashanti, cerimonie tradizionali di commemorazione dei defunti in Ghana (regione di Kumasi)

I funerali presso gli Ashanti sono una celebrazione festosa in memoria del defunto e costituiscono un evento distinto e successivo alla sepoltura. Questa cerimonia segna il passaggio allo stato di spirito antenato e protettore del clan, come tale venerato. Familiari, amici e conoscenti, a volte alcune centinaia, intervengono indossando il costume tradizionale, un largo panno rosso o nero portato come una toga.

Youtube Video I capi, all’ombra di grandi parasoli colorati, partecipano a queste celebrazioni circondati da tutta la corte. Dopo i saluti rituali, espressi secondo le norme della tradizione, tutti prendono posto per assistere alle danze, che perpetuano nel tempo gesti estremamente raffinati e ricchi di una simbologia erotica e guerriera.

Awukudae, fra gli Ashanti del Ghana (regione di Kumasi)

La festa Awukudae è da intendersi letteralmente “la festa del mercoledì”. E’ celebrata intorno ai vari capi tradizionali ashanti per propiziare una perseverante protezione degli spiriti tutelari e per rinforzare l’unità del popolo intorno ai suoi capi, che si presentano ai propri sudditi per ricevere omaggi. Occasione unica per assistere ad una vera festa di corte colorata e ritmata da grandi tamburi che cadenzano i diversi momenti del cerimoniale antico.

Dipo, iniziazione delle ragazze presso i Krobo

Tutti gli anni verso la fine di aprile i Krobo del Ghana danno vita ad una delle più spettacolari cerimonie d’iniziazione dell’Africa, chiamata “Dipo” e riservata alle ragazze.

Durante un lungo week end, attraverso riti ancestrali, le ragazze vengono iniziate al ruolo di madre e spose.

Apice della festa è il momento in cui le ragazze sono svestite dei loro panni di bambine per essere rivestite di perline, prodotte dagli stessi Krobo. Con ciò sottolineano la freschezza e la bellezza delle giovani, pronte ad entrare sontuosamente nella vita adulta.

Si tratta di un momento in cui il villaggio è trasfigurato: festa, danze, colori, ritmi, gioiose emozioni offrono l’opportunità di un viaggio indimenticabile all’insegna della bellezza e dello charme!

Il Millet Festival, cerimonia dei raccolti fra i Krobo

Il Millet Festival è una cerimonia che celebra i raccolti, altresì arricchita da una profusione di colori e gioielli. I Capi tradizionali si presentano alla festa agghindati nelle loro più belle tenute e sfilano al ritmo dei tam-tam circondati da una folla particolarmente entusiasta oltre che dalla corte al gran completo. La festa è particolarmente apprezzata dagli appassionati di perline di vetro, visto che i Krobo ne sono produttori e sono assolutamente fieri di esibirle in questa occasione.

Bakatue, il principale festival che si celebra ad Elmina

Letteralmente “Bakatue” signifca “l’apertura della laguna”

Il festival commemora la fondazione di Elmina e durante la celebrazione viene invocata la divinità Nana Benya affinchè continui a proteggere la città.

Il Capo Clan e tutti i sacerdoti dei culti tradizionali offrono sacrifici al Dio del fiume e pregano per la pace.

Inoltre si assiste a:

  • Un corteo regale composto dai capi sontuosamente abbigliati e accompagnati dalle compagnie Asafo con le loro coloratissime bandiere.
  • Le donne che abbigliate con i tradizionali kente percorrono la laguna in canoa.

Questo spettacolare festival termina con musica e danze che si celebrano attorno ai capi.

Festival Aboakyer

Aboakyer, conosciuto anche come “festival della caccia al cervo” è organizzato in onore del dio tribale di Winneba.

Durante la cerimonia, la divinità chiamata  Penkye Otu,  riceve un cervo in sacrificio.

La celebrazione nacque circa trecento anni orsono, quando Winneba venne abitata per la prima volta. In quel tempo gli abitanti posero l’insediamento sotto la protezione del loro Dio, che ancora oggi li protegge.  La festa è la rappresentazione della loro gratitudine verso la divinità. Il festival Aboakyer coinvolge due gruppi: i Tuafo e i Dentsifo che competono tra di loro per addentrarsi velocemente nella boscaglia e cacciare per primi il cervo sacrificale. Armati solo di bastoni, il gruppo che per primo caccia il cervo ritorna di corsa verso casa intonando potenti canti di guerra e di vittoria. Il cervo viene presentato a Omanhene, il quale per tre volte posa il piede nudo sul corpo dell’animale. Al termine del rituale il cervo viene sollevato e trasportato da uomini e canti lungo le vie della cittadina. La destinazione è il santuario di Penkye Otu. L’atto finale della celebrazione riunisce i Tuafo e i Dentsifo che si recano insieme ad offrire il dono al loro dio.

Festival Asafotuiam

Commemorazioni dei caduti nelle guerre Ashanti-Britanniche, durante le quali gli Ashanti hanno combattuto strenuamente contro l’invasione britannica. Lo scopo della celebrazione è dimostrare il rispetto verso i principali capi Ashanti.

Oguaa Fetu Afahye

Nato come il festival del raccolto, oggi è l’occasione per i capi Asafo di mostrare il loro potere portando in processione le tradizionali e bellissime bandiere “Asafo”, simbolo del loro potere. Danze serali chiudono il festival.